La Vinicola Decordi nasce nel 1921 da un’osteria familiare, dove si servivano cibi e vini della tradizione della Bassa Padana cremonese: nella sede storica Quirico Decordi senior vinificava per gli avventori qualche botte di vino rosso tipico, tra cui Fortana, Ancellotta, Lambrusco, ideali compagni della gastronomia locale, che venivano serviti con grande successo.

Questo successo spinge i Decordi a interessarsi sempre più al vino, tanto da convincerli ad avviare una piccola produzione artigianale, sia vinificando le uve della zona, sia vendendo vini sfusi e imbottigliati.

Risale al 1937 la registrazione della Vinicola Decordi alla camera di commercio di Cremona ed è nel 1950 che viene costruito il primo importante insediamento produttivo con oltre 3 milioni di litri di capacità, venduti principalmente in damigiane e bottiglie da 1,50 ml.

L’attività si ingrandisce, e ben presto dal commercio intercomunale si passa alla vendita nelle province limitrofe, sia lombarde sia emiliane, e nel 1964 “La Vinicola Decordi” incrementa il proprio insediamento produttivo e si dota di uno dei primi impianti automatici di imbottigliamento esistenti.


Le nuove generazioni

Gli anni ’70 vedono il sorgere di nuovi locali che si affiancano alle classiche trattorie, con diverse offerte gastronomiche e una sempre più attenta ricerca di vini adeguati. E’ nel 1973 che entra in azienda Quirico Decordi, il quale, animato da passione enologica decide di rispondere a queste nuove esigenze realizzando una nuova gamma di vini pregiati per la ristorazione.

Per far fronte alle crescenti richieste, investe in tecnologie e nel 1978 si dota di un nuovo impianto automatico d’imbottigliamento sterile, considerato tuttora il miglior sistema di riempimento.

Negli anni ’80 iniziano le prime esportazioni in Europa e America che negli anni ‘90 si estendono anche al Giappone.

Nel 2005 la quarta generazione entra in azienda con l’arrivo di Alessandro Decordi, figlio di Quirico, seguito poi nel 2017 dalla sorella Giulia Decordi. L’azienda è quindi pronta a nuove sfide e oltre che a crescere nella struttura produttiva, con l’inaugurazione della nuova sede, si apre a tutti i nuovi mercati dei paesi emergenti.

Oggi

Nonostante la sede moderna e prestigiosa, la Vinicola Decordi conserva il legame con i luoghi della sua storia: la vecchia osteria, dove il nonno imbottigliava il vino per gli abitanti del paese che si fermavano a bere un bicchiere in compagnia, rimane ancora il luogo in cui i Decordi amano accogliere ed intrattenere ospiti e clienti prestigiosi. Accompagnando i piatti tipici con i vini giusti, si ricrea in un attimo quell’atmosfera di una tradizione genuina e di un legame autentico con il territorio e con i suoi sapori, che è ancora oggi il tratto distintivo dell’Azienda Decordi.

Gli anni ’70 vedono il sorgere di nuovi locali che si affiancano alle classiche trattorie, con diverse offerte gastronomiche e una sempre più attenta ricerca di vini adeguati. E’ nel 1973 che entra in azienda Quirico Decordi, il quale, animato da passione enologica decide di rispondere a queste nuove esigenze realizzando una nuova gamma di vini pregiati per la ristorazione.

Per far fronte alle crescenti richieste, investe in tecnologie e nel 1978 si dota di un nuovo impianto automatico d’imbottigliamento sterile, considerato tuttora il miglior sistema di riempimento.

Negli anni ’80 iniziano le prime esportazioni in Europa e America che negli anni ‘90 si estendono anche al Giappone.

Nel 2005 la quarta generazione entra in azienda con l’arrivo di Alessandro Decordi, figlio di Quirico, seguito poi nel 2017 dalla sorella Giulia Decordi. L’azienda è quindi pronta a nuove sfide e oltre che a crescere nella struttura produttiva, con l’inaugurazione della nuova sede, si apre a tutti i nuovi mercati dei paesi emergenti.

AVVISO: Questo sito utilizza cookies; continuando a navigare sul nostro sito, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookies.